SFP, Proposta per una passerella a S. Fruttuoso
Il progetto si propone di rendere maggiormente accessibili i due piccoli imbarcadero posti sul lato di ponente dell’insenatura di S. Fruttuoso senza modifiche alle opere a mare.
Attualmente nei periodi di massima congestione non è infrequente che sorgano problemi, spesso anche di sicurezza, legati alla piccola dimensione di questi passaggi che non consentono di tornare indietro quando la folla preme verso per l’imbarco.
Il “corpo” delle due passerelle è un doppio guscio laminato di fibra di vetro e resina poliestere. La sezione dell’elemento è pensata per minimizzare l’impatto con il delicato ambiente del Golfo. Il colore riprende il grigio scuro lievemente metallico delle rocce di puddinga che caratterizzano la scogliera di S. Fruttuoso ma anche, nella finitura superficiale lucida, la pelle dei grandi mammiferi marini che non di rado si avvistano in queste acque. Il riflesso del mare dovrebbe proiettarsi sulla “pancia” morbidamente curvata delle passerelle smaterializzandole.
Le due passerelle sono progettate per essere costruite come monoliti in un cantiere navale e trasportate in loco via mare con un piccolo rimorchiatore che mediante il bigo di bordo possa mettere in opera, direttamente dall’acqua, i due manufatti sulle banchine esistenti.
progetto
UNA2

consulenza strutture in fibra
arch. Franco Giorgetti (Generale Bateaux).
dati di progetto
luogo: San Fruttuoso (GE)
data: 2006
importo lavori: 400.000 €