VRC, Recupero ex pad. 18 ex osp. S. Andrea, Vercelli
L'evoluzione del complesso edilizio, che si snoda tra il XIII ed il XX secolo, ci restituisce un'area sostanzialmente frammentata e non integrata nel tessuto urbano, caratterizzata come un blocco compatto, che al suo interno contiene varietà di soluzioni formali, strutturali e decorative, tipologie di porticati differenti per scala e dimensione. La sequenza dei porticati e delle logge degli edifici esistenti determina, nel progetto, la scansione dei ritmi del piazzale a giardino pubblico e delle strutture dei nuovi edifici: percorso coperto, aule didattiche, aula magna. L'ex padiglione 18 diventa il fulcro del nuovo sistema aule e sala convegni, e al tempo stesso, con l'eliminazione della cancellata, piazza aperta e ingresso monumentale per gli usi pubblici del complesso, assumendo così un ruolo urbano di rappresentanza verso la città. Il progetto sceglie la strada del confronto di dimensioni, materia e linguaggio tra i volumi del vecchio complesso e le nuove strutture: pietra, intonaco e vetro sono le principali finiture. La linea immaginaria che determina il percorso coperto si deforma nel perimetro delle nuove aule, si giustappone alla facciata esistente del padiglione 18, si interrompe, ricompare all'interno dell'aula magna e si conclude nella nuova recinzione; in particolare, il volume delle nuove aule, si accosta all'esistente senza che si determini una fusione, una stretta connessione con l'edificio storico, senza che essi subiscano modificazioni morfologiche e senza che tra di loro si stabilisca una subordinazione. Le nuove aule si presentano come delle scatole inserite dietro ad un foglio che viene applicato sulla nuova manica e in parte sul corpo esistente; l'aula magna come un volume che si sviluppa secondo una direzione prevalente e stabilisce nella direzione ortogonale un contatto visivo tra interno ed esterno, realizzato sia dalle ampie superfici vetrate, che dal terrazzino che dal foyer si affaccia direttamente sul viale Garibaldi. All’interno dell'aula magna passa la linea orizzontale, legame concettuale con l'edificio esistente e la nuova manica, elemento strutturale e funzionale di divisione tra la sala ed il foyer.
committente
Comune di Vercelli

progetto

UNA2 con:
Area Progetti srl, David Palterer, A. Michelini, L. Ceccarelli.


progetto impianti
Metec & Saggese Engineering srl.
dati di progetto
luogo: Vercelli
incarico: concorso di idee, 1 ex aequo (primo bando)
data: settembre 2007
importo lavori: 2.811.666 €